Home News Roma Roma, Santon: “Sono qui per riscattarmi. Posso giocare tutte le partite”

Roma, Santon: “Sono qui per riscattarmi. Posso giocare tutte le partite”

85
CONDIVIDI
Davide Santon

NOTIZIE AS ROMA SANTON – Davide Santon, terzino della Roma, ha parlato nella conferenza stampa di presentazione. Queste le sue dichiarazioni:

Cosa rappresenta la Roma?
Motivo di riscatto, sono venuto qui per far vedere quanto ancora posso dare.

Giocherai esterno basso di destra?
Alla Roma ci sono grandi giocatori come Florenzi e Kolarov. Io posso giocare sia a sinistra che a destra, non ho preferenze. Devo allenarmi forte e con la voglia di tornare quello del passato, poi starà al mister decidere chi far giocare. Sono venuto qui per dare il massimo e spero di ritagliarmi un posto importante nella squadra.

Un ritorno in Nazionale?
Reputo Mancini un allenatore bravo, merita di stare in Nazionale. La cosa più importante è fare bene nel club dove giochi, poi indipendentemente da quello che fai sul campo quella è la cosa più importante. La convocazione deve essere un premio per quello che fai nella squadra. Se le prestazioni saranno all’altezza, magari ci sarà una possibilità.

Un suo qualche errore nel passato viste le critiche dei tifosi?
Il rapporto con gli interisti è il passato. Ci sono state alcune incomprensioni, ma le ho già dimenticate. Con i tifosi della Roma è stato un bell’approccio. Non so se tutti sono felici del mio arrivo, ma sono stato molto contento specialmente ieri durante l’allenamento al Tre Fontane dove mi hanno applaudito. Sono felice e so che per loro la Roma è un qualcosa che va oltre. Proverò a dare tutto me stesso e spero di dimostrarlo sul campo che è l’unica cosa che conta.

I suoi rapporti con Spalletti?
Sempre buoni, abbiamo sempre parlato con massima sincerità. È un allenatore che ha lavorato bene. Ci sono state delle situazioni che mi hanno portato a questo cambiamento, ora sono contento e avrò modo di conoscere bene Di Francesco. In questo inizio di ritiro sta procedendo tutto molto bene.

È pronto per un calendario fitto di impegni?
Posso giocare tutte le partite, anche ogni tre giorni. Come altri giocatori ho avuto degli interventi al ginocchio e devo stare attento. Se c’è un doppio allenamento, posso riposare in una delle sue sedute. Il ginocchio sta bene e io mi sento bene: se dovessi giocare due o tre partite in quattro giorni non ci sarebbero problemi.

La Roma l’aveva già cercata in passato?
Sì, c’erano stati contatti quando ero in Inghilterra e quando ero all’Inter.